ORDINI TELEFONICI +39 377 2462129 - SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE SOPRA € 130,00 (SOLO ITALIA)

0 prod.€ 0,00

Altre immagini

Carlo Del Clat - Mangiona

Panoramica veloce

La Confezione solo Tuma dla Pietra per gli insaziabili, per chi vuole consumare quotidianamente il formaggio. Non contiene la Pietra di Luserna e la Tela di Ramié per fasciare il formaggio. Per i foodies più esigenti, Il fiore all’occhiello dell’offerta Carlo del Clat, il simbolo di una produzione d’eccellenza che guarda al futuro ma non dimentica il valore della tradizione. Ricco, con dentro il profumo del fieno e dei fiori di montagna perché, oggi come allora, le mucche pascolano soltanto nei prati delle valli e negli alpeggi dei monti adiacenti. La Tuma dla Pietra è prodotto interamente a mano, esattamente come 90 anni fa, con l’ausilio di pochissimi strumenti, come la pietra di Luserna che ancora oggi viene utilizzata per pressare le forme. Viene preparata ancora oggi secondo le rigide regole di un’antica ricetta, creata da Carlo del Clat in persona. Ogni forma viene numerata a testimonianza della preziosa unicità di ciascun esemplare. La Tuma dla Pietra prende il nome dalla pietra di Luserna che si estrae a Bagnolo Piemonte e che viene impiegata nella fase di maturazione. Il latte proviene da piccole stalle che allevano quasi esclusivamente vacche di razza piemontese, nutrite con foraggi locali. Dopo l’aggiunta del fermento ottenuto sempre dallo stesso latte, viene addizionato il caglio di vitello e si coagula a 34-37° gradi. Dopo circa 45 minuti la cagliata viene rotta e tagliata fino ad ottenere dei grumi grandi quanto un chicco di mais. Quindi viene estratta con delle tele e messa nelle fascere, dove le forme vengono pressate dalla pietra di Luserna per un giorno intero. Successivamente alla salatura a secco, la Tuma dla Pietra va poi in stagionatura, in apposite celle, dove viene regolarmente voltata ed infine lavata con acqua. Qui sosta per un periodo minimo di 90 giorni. La crosta é dura, consistente, di colore beige scuro o giallo ocra. La pasta presenta un colore giallo ocra opaco ed imbrunito, con struttura moderatamente consistente, elastica, netta al taglio e piccolissima occhiatura. Al gusto presenta aromi abbastanza intensi di latte, lievito, burro e foraggio. Al sapore invece un fondo dolce di latte, una leggera sapidità ed una sensazione amarevole dovuta dal tipo di caglio utilizzato. La consistenza in bocca è mediamente pastosa, a volte debolmente elastica. Consigli di Degustazione: la pietra di Luserna è la compagna di consumo ideale. Potete impiegarla in due differenti modi per servire al meglio il formaggio. La Pietra Fredda, il vassoio. Usatela come vassoio a nobilitare il servizio sulle vostre tavole. Tagliate la Tuma dla Pietra dinanzi ai vostri ospiti , preoccupandovi sempre di garantire il giusto rapporto tra la crosta e la pasta. La Pietra Calda, l’esperienza della degustazione. Usatela calda se desiderate esaltare le caratteristiche di questo formaggio e siete amanti della cremosità. Ponete la pietra in un forno spento e scaldate a 200°. Lasciatela a questa temperatura per quindici minuti circa, quindi estraetela e appoggiatela sul piatto in cui intendete servire. Ricavate alcune fettine di formaggio e adagiatele sulla pietra calda. La giusta consistenza per assaporare la Tuma dla Pietra sarà una vostra scelta. Non dimenticate di girare i pezzi di formaggio da entrambi i lati durante la preparazione. Se servite il formaggio freddo, o meglio a temperatura ambiente, lasciatevi tentare da una birra artigianale non pastorizzata che fungerà da esaltatore della sapidità del formaggio. Abbinate la Tuma dla Pietra a una confettura di arance amare o un miele di tarassaco. Da caldo invece, si consiglia un buon nebbiolo. Troppa struttura potrebbe offuscare la pura degustazione della Tuma dla Pietra. Provatela con dei chicchi di caffè o delle fave di cacao tostate, se invece siete amanti della tradizione con una buona polenta macinata a pietra

Disponibilità: Non disponibile

€ 28,00
AVVISAMI QUANDO DISPONIBILE
Email
 

Ulteriori informazioni

Formato 500 Gr
Produttore Caseificio Montoso
Note Produttore Il Caseificio Montoso nasce nel 1928, quando Carlo Colomba inizia a lavorare latte sia di propria produzione sia acquistato da altre famiglie del luogo, ottenendo del burro e alcuni formaggi. Le prime lavorazioni sono avvenute al “Finu”, la cascina dove abitava. In poco tempo la qualità del prodotto viene apprezzata da tutti i consumatori e sono loro stessi a dire: ”Mah, guarda che il tuo prodotto è di qualità superiore, si merita una carta”. Anche se questa frase può avere un contenuto banale, all’epoca significava aver conquistato la fiducia e la stima dei clienti. Carlo Colomba fece la carta personalizzata e da quel giorno il burro prodotto fu venduto in una confezione in carta pergamena bianca con una scritta rossa che diceva: Burro di prima qualità da tavola - Latteria Colomba Carlo - Bagnolo Piemonte. Al centro della confezione appariva il disegno di una mucca. Ma perché parliamo di Carlo del Clat e non di Carlo Colomba? Clat è il termine amichevole con cui un tempo era conosciuta la famiglia fondatrice del caseificio. Fabrizio, l’attuale casaro, racconta così la storia del nome Clat: “La nostra famiglia è conosciuta come “Clat”. Questo soprannome come tutti quelli presenti dalle mie parti sono nati per la necessità di riconoscere più persone con lo stesso nome, in quanto i cognomi erano praticamente inutilizzati. Il termine Clat è nato sulle cave (Bagnolo è pieno di cave, si estrae la pregiata pietra di Luserna) dove lavoravano insieme tre soci di nome Michele. Per distinguerli si è iniziato a chiamarli Miclin, Miclot e Miclat, di conseguenza sono nate le famiglie Clit, Clot e Clat. Ancora oggi mio nonno Antonio per farsi riconoscere informalmente si presenta come Nino del Clat”. In tutti questi anni il nome di Carlo del Clat, vero capostipite di questa tradizione, si è tramandato nella qualità e nella conseguente fiducia che i consumatori hanno riposto su questo nome in Italia e anche all’estero. Oggi Carlo del Clat è la marca d’eccellenza riservata ai prodotti nei quali si esprimono al meglio la storia, l’entusiasmo e la vocazione della famiglia ed è il marchio più prestigioso del Caseificio Montoso, azienda familiare creata per riportare in vita i sapori del passato della nostra terra. I formaggi Carlo del Clat sono il risultato del prezioso lavoro che orgogliosamente hanno portato avanti i discendenti di Carlo del Clat, di generazione in generazione. Il luogo di lavorazione dei formaggi è un posto unico e straordinario: solo qui i prodotti possono essere a contatto con l’aria sana di montagna e i profumi delle campagne circostanti, dei fiori, del fieno. Solo qui l’acqua è così pura ed unica, così come il latte utilizzato. Solo qui i formaggi possono stagionare in questo modo, incontaminati, nella purezza dell’ambiente circostante. La sede dell’azienda si trova a Bagnolo Piemonte (CN), non lontano dal vivace centro del paese, eppure già immersa nel verde del paesaggio che caratterizza la zona, a metà strada tra cittadine, campagne e la splendida cornice delle Alpi Piemontesi. I formaggi Carlo del Clat sono prodotti in piccole e limitate quantità. Ogni fase della lavorazione viene eseguita con grande cura ed attenzione. La produzione limitata, la tipicità, la specificità del processo produttivo e la scelta dei canali di distribuzione sono fattori selettivi che conferiscono valore al prodotto. Ancora oggi come una volta, il latte viene raccolto nel comune di Bagnolo Piemonte e in quelli limitrofi. Le mucche, quasi tutte di razza piemontese, producono pochissimo latte, ma non gliene facciamo una colpa perché lo fanno buonissimo. Solo lavorando con esperta arte casearia questa preziosa materia prima, si può ottenere un formaggio così eccellente. Carlo del Clat rappresenta il legame tra “il fatto come una volta” e le moderne tecniche di produzione necessarie per realizzare dei formaggi eccellenti dal punto di vista organolettico e nutrizionale. I nostri prodotti sono il frutto delle conoscenze e del lavoro di quattro generazioni di casari arricchite dalla costante attenzione all’evoluzione della ricerca scientifica casearia. La passione per la perfezione ha portato negli anni l’azienda ad estendere le dimensioni del proprio mercato senza perdere le ragioni profonde del suo successo. Ogni singola fase produttiva è eseguita interamente a mano, l’attenzione ad ogni particolare dà un valore eccezionale ai formaggi Carlo del Clat. Portandoli in tavola si apprezza la qualità che i maestri casari hanno saputo creare, è un prodotto che non mente, vero, genuino, frutto di un antico sapere. La materia prima utilizzata è unica ed originale, non viene in alcun modo modificata ma semplicemente lavorata ad arte. I prodotti riscoprono le tradizioni, gli ingredienti e il saper fare di un tempo. La cultura del posto si tramanda di generazione in generazione nell’azienda di famiglia e diventa vera e propria arte del fare, artigianato tipico d’eccellenza. Il Caseificio Montoso ha infatti il riconoscimento di ECCELLENZA ARTIGIANA della REGIONE PIEMONTE. Ispirata da un concetto di bellezza antica, quasi archetipica, per i formaggi Carlo del Clat anche l’estetica assume notevole importanza. Ogni forma viene pensata in base ad un progetto creativo che non può prescindere dall’estetica del packaging finale. Le confezioni completano la complessa opera di produzione e ne esaltano e proteggono la preziosità. Aprire una confezione Carlo del Clat è un’esperienza dei sensi, un’emozione che è bello provare e regalare
Regione Piemonte
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni
x