ORDINI TELEFONICI +39 377 2462129 - SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE SOPRA € 130,00 (SOLO ITALIA)

0 prod.€ 0,00

Champagne Brut Grande Réserve - Gosset

Panoramica veloce

Già il solo naso fa capire perchè questo champagne è stabilmente uno dei più convincenti non millesimati Haut de Gamme. Freschissimo, nonchè teso e levigato, certamente elegante, giocato innanzitutto sulle erbe aromatiche, ma anche sulla mineralità, la florealità di camomilla, un tocco agrumato e nuance di miele millefiori. Il pérlage è fino e fitto, al palato rivela una bella polpa fruttata di mela golden, l'agrume tende al candito, note di pain d'épices e ritornano sia la camomilla che la mineralità. Finale secco e persistente, meno sapido di quanto ce lo ricordavamo ma molto piacevole. Da non dimenticare infine le ottime capacità d'invecchiamento.

Disponibilità: Disponibile

€ 42,00
OPPURE

Ulteriori informazioni

Voto Bibenda sv
Voto Gambero Rosso sv
Altri Riconoscimenti Antonio Galloni (Vinous) 93 /100
Denominazione Champagne AOC
Regione Champagne (Francia)
Provenienza Ay - Vallée de la Marne
Cantina Gosset - Négociant Manipulant
Vitigno 45% Chardonnay 45% Pinot Noir 10% Meunier, 25% Vins de Réserve (2009 - 2010)
Gradazione 12% Vol
Azienda - Vinificazione Il più antico produttore di vino in Champagne: nel 1584, Pierre Gosset inizia a produrre 'vini da tavola' da uve Pinot Noir e Chardonnay ad Ay. Questi vini sono ben presto molto apprezzati, tanto da diventare tra i preferiti del Re di Francia, ma, paradossalmente, allo champagne Gosset ci arriva molto tardi, solo nel 1946, con Albert. Nel 1992 la maison è acquistata dalla famiglia Cointreau, il ramo che possiede l'eccellente Cognac Frapin. Fortunatamente, perché Beatrice prima e soprattutto Jean-Pierre in seguito lasciano intelligentemente la direzione tecnica allo storico chef de cave Jean-Pierre Mareigner e in vent'anni riescono a far crescere costantemente la maison tanto in qualità quanto in quantità, portandola ai poco meno 1,5 milioni di eccellenti bottiglie di oggi. Il tutto a fronte di un solo ettaro di proprietà (a Cramant), quindi acquistando praticamente tutte le uve da circa 200 vigneron. Le uve sono classificate in media al 95%, la vinificazione avviene per parcelle, parte in acciaio e parte in barrique per ivini migliori, la malolattica non viene svolta per favorire la freschezza, la maturazione sui lieviti è lunga. Il tutto in un forte legame con lo Chardonnay, perché "dona equilibrio e freschezza, risultando così la spina dorsale dello stile della maison". Gli champagne sono vinosi e generosi, complessi e tesi, nobili ma mai scostanti. In occasione del 425° anniversario, la Maison si è trasferita nel 2009 ad Epernay nella proprietà dello storico palazzo Trouillard, risalente al 900, caratterizzato da quasi 5 km di Crayères, antiche gallerie scavate nel gesso ad una profondità di oltre 20 mt ed un umidità costante del 70% - 80% che garantiscono un affinamento ottimale della produzione. Il Brut Grande Réserve è il vero biglietto da visita di Gosset, per lo stile e per la bottiglia: replica di quella impiegata da Jean Gosset nel XVII secolo, poi estesa al resto della gamma. La sua forma, però, costringe a rémuage e dégorgement manuali. L'impiego di Vins de Réserve è pari al 25% su 2 annate (2009 e 2010). Dosaggio 9 g/l.
Affinamento 48 mesi sur lie, parte in acciaio e parte in barrique
Annata S.A.
Invecchiamento Potenziale 6 - 8 anni dal dégorgement
Formato 75 Cl
Temperatura di Servizio 8°- 10°C
Calice Calice Flùte Calice Flùte
Consigli Preferiti Maioli
Abbinamento Gastronomico Crostacei, ostriche, molluschi, tajines, primi e secondi piatti di mare, carni bianche e pollami nobili
Abbinamento Gourmand Tajines di frutti di mare e zafferano
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni
x