ORDINI TELEFONICI +39 377 2462129 - SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE SOPRA € 130,00 (SOLO ITALIA)

0 prod.€ 0,00

Durella Metodo Classico Leon Dosaggio Zero Bio - Masari

Panoramica veloce

Paglierino brillante, dal perlage ricco e persistente. Bouquet estroflesso, dagli aromi agrumati di lime e lemongrass, quindi si affacciano susine, frutta secca e pane tostato. In bocca è dotato di spuma sottile e freschezza molto affilata. Finale esteso, sapido ed elegante.

Disponibilità: Non disponibile

€ 20,80
AVVISAMI QUANDO DISPONIBILE
Email
 

Ulteriori informazioni

Voto Bibenda sv
Voto Gambero Rosso sv
Voto Veronelli sv
Altri Riconoscimenti sv
Denominazione Metodo Classico Dosaggio Zero
Regione Veneto
Cantina Masari
Vitigno 100% Durella Bio
Gradazione 12,5% Vol
Azienda - Vinificazione Negli anni ’40 dell’Ottocento la Valle dell’Agno, con la nascita della tessitura Marzotto, è stata una delle protagoniste in Italia della rivoluzione industriale. La Valle d’Agno ha vissuto una rivoluzione economica e culturale che ha portato ad un cambiamento radicale dello stile di vita e dell’economia non più basata su un’agricoltura di sostentamento, in zona praticamente montana, ma sul lavoro in fabbrica che dava reddito sicuro e non legato alle condizioni meteorologiche. Iniziò nelle colline, quindi, un progressivo abbandono delle attività agricole e della viticoltura accentuato poi dai due conflitti mondiali, particolarmente efferati e distruttivi in tutta la Valle. La Valle d’Agno si trova al centro di un’area particolarmente vocata per la viticoltura e il torrente Agno funge da line di confine tra la parte Vulcanica (destra orografica) che fa capo al monte Faldo (in antichità il più grande vulcano del Triveneto) e la zona calcarea marina del Priaboniano che si trova nella sinistra orografica della Valle. Chiaramente la vite si comporta con caratteristiche molto diverse nei due versanti. La Valle d’Agno è inoltre protetta a nord dalla catena delle Piccole Dolomiti. I suoli e la natura ancora molto integra sono fondamentali per programmare una nuova cultura nella coltivazione della vite per la produzione di vini di alta qualità. E’ questo il percorso che l’azienda agricola MASARI ha intrapreso dal 1998 recuperando la storia, i terreni e la cultura abbandonata per quasi 200 anni. Attraverso uno studio approfondito del territorio e alla costituzione delle “regole della Valle d’Agno” l’azienda MASARI è interprete e custode della Valle d’Agno.. Regole della Valle d’Agno per una agricoltura consapevole: 1) AMBIENTE: L’ambiente va curato nel suo insieme, rispettandone la flora e la fauna; e al fine di conservarne l’habitat naturale non più dell’80% della superficie può essere destinata a una qualsiasi forma di coltivazione specializzata, mantenendo così almeno il 20% di aree a prato o bosco. 2) TERRENO: Per mantenere le specifiche caratteristiche del terreno, che rendono unico ogni vino, non si fa uso di concimi sintetici, erbicidi, insetticidi di qualsiasi tipo, che recano grave danno alla microflora e alle falde acquifere, oltre ad eliminare indistintamente insetti utili e dannosi. 3) COLTIVAZIONE: Le lavorazioni meccaniche hanno il fine di controllare la crescita del manto erboso e di accentuare l’approfondimento delle radici per aumentare la mineralità e l’espressività dei vini oltre alla vitalità e resistenza delle piante. Per la stessa ragione non si fa uso dell’irrigazione. 4) UOMO: L’uomo, le sue conoscenze e le sue esperienze costituiscono il legame tra l’ambiente e il terreno. A lui la responsabilità di rispettare nella totalità della sua produzione questi principi di agricoltura consapevole. I vigneti si trovano nei due versanti della Valle d’Agno a circa 300 m. s.l.m. Sono presenti terreni sia di origine vulcanica che calcarea. La vendemmia: le uve vengono raccolte manualmente ed in cassetta. VINIFICAZIONE: l’uva viene pigiata sofficemente ed il mosto, dopo la naturale decantazione, viene posto a fermentare. Il vino rimane a contatto dei propri lieviti fino a primavera quando avviene il tiraggio.
Affinamento 36 mesi sur lie
Annata S.A.
Invecchiamento Potenziale 4 - 6 anni dalla sboccatura
Formato 75 Cl
Temperatura di Servizio 8°- 10°C
Calice Calice Flùte Calice Flùte
Consigli Preferiti Maioli
Abbinamento Gastronomico Tartare di pesce, primi piatti di mare non elaborati, carpacci di mare affumicati, pesce e crostacei al vapore o al forno, molluschi, ostriche, verdure, carni bianche
Abbinamento Gourmand Risi e Bisi

riconoscimenti precedenti

Bibenda Annata XXXXX
Gambero Rosso Annata XXX
Voto Precedente Veronelli Annata 87
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni
x